Jack Ma

Fondatore di Alibaba

Il magnate cinese, Jack Ma, è uno degli uomini più ricchi della Cina. Un imprenditore da ammirare che, avendo superato diverse prove durante la sua vita, è riuscito a trasformare Alibaba in una delle aziende di commercio elettronico più conosciute a livello mondiale. Se stai in fase imprenditoriale, ti incoraggerà conoscere qualcosa su Ma.

Breve biografía

Ma proviene da una famiglia molto umile, originario di Hangzhou, dove faceva da guida turistica a soli 12 anni per poter ottenere del denaro e aiutare la sua famiglia. Qualche anno più tardi, applicò ad Harvard a dieci opportunità diverse, senza nessun successo.

Tuttavia, è riuscito a laurearsi in Lingue Inglese a Hangzhou Normal University, e dopo è diventato professore d’Inglese e Commercio Internazionale a Hagzhou Dianzi. Si è immatricolato all’istituto di Negozi di Cheung Kong. Si è candidato a 30 lavori diversi, senza successo; fece richiesta a KFC e trovò subito un posto. Aspirò addirittura a diventare poliziotto, ricevendo una brusca risposta: “non servi a questo”.

Nonostante ciò, la perseveranza era il motore che lo spronava a continuare.

Così, cominciò la sua partecipazione nel mondo dei negozi durante un viaggio a Seattle nel 1995. Ma, provò a cercare una birra cinese nel web. Notò che non c’era modo di trovarla; decise così di creare il suo negozio online.

Le sue imprese iniziali non ebbero successo, però non si arrese e riunì un paio di amici per raccontargli una nuova idea di negozio: creare un marketplace, nel quale gli utenti potevano vendere i loro prodotti senza nessun intermediario. Già sapeva che esisteva un e-commerce simile che stava quotando in borsa, quello di Jeff Bezos.

Alibaba nasce nel 1999 come compagnia di commercio elettronico, con un capitale di 50.000 dollari.

Questa startup fu finanziata da un paio di amici di Jack, i quali erano fiduciosi del potenziale di questa idea di negozio. Alla chiusura dell’anno fiscale (marco 2020), Alibaba aumentò del 136% i suoi profitti netti.

Jack Ma al giorno d’oggi – anno 2020

Nel 2019, Jack Ma annunciò il suo ritiro come presidente di Alibaba. Da quel momento, iniziò a dedicare il suo tempo e la sua fortuna nei lavori di filantropia. Possiede una fondazione che porta il suo nome, e continua a specializzarsi nell’educazione.

Jack Ma come Mentor

La perseveranza di Jack Ma è servita da impulso per riprendersi dai costanti infortuni della sua vita. Nonostante ciò, non si è mai fatto sottomettere nel voler andare avanti. È un caso di successo che ci insegna che non è necessario nascere con una grande fortuna per poter progredire. La cosa più importante è essere costanti e perseverare per raggiungere i propri sogni e obiettivi.

Jack Ma appartiene a una generazione di imprenditori multimilionari che, con l’ingresso della Cina nell’era digitale, costruì una grande fortuna che si aggira intorno i 40.000 milioni di dollari. Per di più, è riconosciuto per aver creato un’impresa di successo senza aver avuto nessuna preparazione né conoscenze tecnologiche e di programmazione

Definizione, falsi miti e opportunità che si nascondono dietro questa realtà Oggi sentiamo sempre più spesso la parola Startup, un termine e un fenomeno nato nella Silicon Valley che si è diffuso in tutto il mondo a macchia d’olio, rivoluzionando vecchi modelli di business e dando vita a nuove opportunità di crescita e sviluppo. Realtà […]

Fondatore di Udacity Quando si tratta di piattaforme di corsi online, c’è una in particolare ad essere tra le prime nel ranking delle migliori: Udacity. Tuttavia, chi c’è dietro questo sito? Sebastián Thrun, un professore dell’Università di Standford che ha deciso di abbandonare l’incarico in quest’istituto per fondare la sua piattaforma di insegnamento. Breve biografia […]

Responsabile della crescita di McDonald’s L’imprenditore americano, Ray Kroc, ha segnato un prima e un dopo in McDonald’s. Ha trasformato quest’ultima nella catena di fastfood più veloce ed importante a livello mondiale. Per alcuni, è imprenditore degno di essere ammirato. Tuttavia, altri lo ricordano come un imprenditore che ha tradito i fratelli McDonald’s. Andiamo a […]