Ray Kroc

Responsabile della crescita di McDonald’s

L’imprenditore americano, Ray Kroc, ha segnato un prima e un dopo in McDonald’s. Ha trasformato quest’ultima nella catena di fastfood più veloce ed importante a livello mondiale. Per alcuni, è imprenditore degno di essere ammirato. Tuttavia, altri lo ricordano come un imprenditore che ha tradito i fratelli McDonald’s. Andiamo a conoscere la sua storia.

Breve Biografia

Ray Kroc nacque a Oak Park, all’interno di un nucleo familiare di immigrati cechi di classe operaia. Ha dovuto dedicarsi a diversi affari. Dal vendere bicchieri di carta, al presentarsi alla stazione radio WGES di Oak Park, come pianista ufficiale.

Arrivò dall’essere il migliore nei bicchieri di carta, ma si rese conto che il suo sforzo non era riconosciuto e abbandonò quest’idea iniziando il suo negozio di macchine per frullati per i ristoranti. 

Tra i suoi clienti, c’erano i fratelli McDonald’s, proprietari di un hamburgeria chiamata McDonald’s. Il modello di negozio di questi fratelli fu molto attraente per Kroc, siccome si trattava di un self-service con un menu illimitato e a basso costo, preparato velocemente grazie a un potente sistema di produzione.

Così iniziò l’accordo tra Kroc e i fratelli MacDonald’s per portare questa hamburgeria ad espandersi a livello nazionale attraverso il franchising. I fratelli cedettero la gestione del progetto a Kroc, e lui avrebbe ottenuto i diritti.
Senza dubbio, dopo vari disaccordi, Kroc decise di cambiare la strategia di espansione. Optó per investire in locali commerciali per poi subaffittarli agli affiliati, per ricevere in cambio una percentuale dei profitti. Nonostante questa non fosse lo spirito del business iniziale, Kroc ebbe successo e lasció senza nessun potere i fratelli.

Perciò, decise di comprare i diritti e il marchio McDonal’s per 2,7milioni di dollari in contanti e un 0,5% dei profitti annuali. Ma quest’ultimo punto non fu scritto su carta e perciò non è mai stato messo in atto.
Kroc è conosciuto per aver spinto la crescita di McDonald’s, che oggi è già presente in più di 100 paesi.

Ray Kroc il giorno della sua morte

Kroc morí ad 81 anni, in California nel 1984. Rimase nella gestione di McDonald’s fino al 1974. I suoi ultimi anni di vita furono caratterizzati da un infarto e da riabilitazione per alcolismo. La sua fortuna fu stimata per più di 500milioni di dollari.
Dopo la sua morte, la sposa ereditò circa 3miliardi di dollari, decise di investire tutto in beneficenza (con battere la fame in Etiopia, la SIDA e disarmo nucleare).

Ray Kroc come mentor

Nonostante non sia il fondatore di questa idea di negozio, fu comunque responsabile della crescita tremenda di McDonald’s durante la sua gestione. L’esperienza nel settore ha anch’essa giocato un ruolo importante, siccome erano anni che vendeva macchinari per frullati per i ristoranti.

La persistenza e determinazione portarono quest’ambizioso imprenditore a raggiungere l’espansione internazionale di questo business locale. La sua grande visione imprenditoriale gli ha permesso di individuare le opportunità più proficue in cui focalizzarsi.

Definizione, falsi miti e opportunità che si nascondono dietro questa realtà Oggi sentiamo sempre più spesso la parola Startup, un termine e un fenomeno nato nella Silicon Valley che si è diffuso in tutto il mondo a macchia d’olio, rivoluzionando vecchi modelli di business e dando vita a nuove opportunità di crescita e sviluppo. Realtà […]

Fondatore di Udacity Quando si tratta di piattaforme di corsi online, c’è una in particolare ad essere tra le prime nel ranking delle migliori: Udacity. Tuttavia, chi c’è dietro questo sito? Sebastián Thrun, un professore dell’Università di Standford che ha deciso di abbandonare l’incarico in quest’istituto per fondare la sua piattaforma di insegnamento. Breve biografia […]

Responsabile della crescita di McDonald’s L’imprenditore americano, Ray Kroc, ha segnato un prima e un dopo in McDonald’s. Ha trasformato quest’ultima nella catena di fastfood più veloce ed importante a livello mondiale. Per alcuni, è imprenditore degno di essere ammirato. Tuttavia, altri lo ricordano come un imprenditore che ha tradito i fratelli McDonald’s. Andiamo a […]